Mystic Pop Up Bar | JTBC – Netflix (2020)

Mystic Pop Up Bar | JTBC – Netflix (2020)

14/09/2020 0 Di kdramaitalia

Titolo: Mystic PopUp Bar

Introduzione: Serie tv sudcoreana basata su “Twin Top Bar” di Daum di Bae Hye-soo. È la prima serie mandata in onda, in 8 anni, sulla fascia oraria di JTBC da mercoledì a giovedì, dal 20 maggio al 25 giugno 2020. I diritti sono stati poi acquistati da Netflix per tutto il mondo.

Genere: fantasy, romance

Cast: Hwang Jung-eum, Yook Sung-jae e Choi Won-young 

Trama © Kdrama Italia: La storia raccontata è quella di un misterioso Pop Up Bar che appare solo di notte, nel quale ci lavorano due personaggi particolari che hanno poteri soprannaturali. Wol Joo, protagonista e proprietaria del bar, deve aiutare centomila anime a risolvere i problemi in modo da poter fare ammenda; l’aiuto cuoco Guibangjang la aiuterà in questo.

Tutto filerà liscio e il traguardo delle centomila anime sembra essere vicino finché conosceranno Han Kang-bae, un giovane e timido ragazzo che ha lo strano potere con il tocco della propria mano di far confessare i segreti nascosti delle persone con le quali entra in contatto. Per questo il ragazzo aiuterà i nostri Lead nel raggiungere il loro traguardo, finché ci sarà un risvolto inaspettato sul passato dei tre, che risulterà essere più intrecciato di quanto credessero. 

Episodi: 12

Dove vederlo – link streaming: Netflix


Secondo Gina – la fangirl: Un fantasy con un pizzico di paranormal, composto da 12 episodi con protagonista una delle mie attrice preferite, Hwang Jung Eum. Peccato sia stato solo di 12 episodi, ho trovato alcune parti troppo veloci e altre un po’ troppo lunghe per i miei gusti. Forse se fosse stato composto dai soliti 16 episodi mi sarei goduta maggiormente la storia. Il mio voto è, comunque, abbastanza alto perché i personaggi sono stati tutti perfetti, dalla triade protagonista a quelli secondari; romanticismo e ironia ben calibrati e la parte fantasy narrata molto bene, senza alcun buco narrativo.

Punti di forza: I tre protagonisti sono perfetti nel recitare insieme.

Punti deboli: Essendo solamente di 12 episodi – visto che la Lead protagonista doveva recitare in altri kdrama e sono state ridotte le puntate – alcuni fatti sono stati narrati troppo velocemente lasciando, per quanto mi riguarda, qualche buco qui e lì.

Voto Lead Couple: Wol Joo e Guibangjang (Chief Gwi), 8. Ho amato il loro rapporto a metà tra lo scherzo e l’affetto reciproco.

Voto Second Lead couple: Han Kang-bae e Kang Yeo-rin, 7. Troppo carini insieme, anche se lei l’avrei presa più di una volta a sberle per alcuni comportamenti troppo impostati nei confronti di lui. Era il ruolo che lo richiedeva, ma mi irritava anche perché lui era un tatino. 

Colonna sonora – OST preferita: “Dive” di Jung Jin Woo 

Voto complessivo: 8

Secondo Marika – la drama finder: Personalmente ho apprezzato tantissimo questo drama per la sua componente magico-epica, e per la parte romantica. Nel primo caso, la storia passata alle spalle dei due lead, li porta a ottenere nel presente dei poteri meravigliosi messi a disposizione delle anime terrestri che porteranno bagagli di storie strappalacrime e commoventi. Nel secondo caso, invece, la sfera romantica è in prima linea e muove i fili dei destini e della compassione che le divinità mostreranno per i quattro protagonisti.

Punti di forza: Sicuramente i due protagonisti principali Guibangjang e Wol Joo con la loro storia centenaria e i loro caratteri scoppiettanti; la comicità portata dai poteri del second lead Han Kang-bae; le storie delle anime. 

Punti deboli: sono solo 12 episodi e non 16. Personalmente avrei voluto vedere qualcosa in più riguardo al rapporto tra i personaggi dopo le scoperte finali. 

Voto Lead Couple: 9 per Wol Joo e Guibangjang che hanno una chimica pazzesca e alternano una relazione tra comicità e amore eterno.

Voto Second Lead couple: 8 per Han Kang-bae e Kang Yeo-rin che dopo diverse vicissitudini e incomprensioni, riescono finalmente ad amarsi senza remore.  

Colonna sonora – OST preferita: nessuna.

Voto complessivo: 9

Curiosità: Questo sceneggiato è stato ridotto per permettere ai due lead principali di partecipare alle riprese di altri due drama attesissimi: “To all the guys who loved me” (Men are Men su Viki) per Hwang Jung-Eum, drama conclusosi con successo, da poco; e “Alice”, un drama sci-fi/hi-tech ad alto budget per Choi Won-Young. 

____

Credits immagini: Google

Credits video: Youtube Netflix Asia